Generale

Bisos è un progetto di ospitalità diffusa eco sostenibile nel centro della Sardegna, a Paulilatino. Nella piazza principale del paese -Su Panguglieri- dove due secoli fa fu costruita, pietra su pietra, si trova l’antica dimora della famiglia Urgu.  Oggi rinasce per accogliere nuove storie, nuovi profumi, nuove voci e dar vita a nuovi ricordi. Merito di Francesco, l’attuale proprietario, bioarchitetto, che con Bisos ha voluto porre le basi per un progetto di più ampio respiro, che coinvolgesse tutta la comunità e il territorio, ricchi di risorse archeologiche, culturali e naturalistiche, ispirandosi alla filosofia di un turismo sostenibile.

Perché ospitalità diffusa? Perché Bisos è il primo elemento di una struttura ricettiva di tipo “orizzontale”, che si richiama al concetto di albergo diffuso e mira a coinvolgere più unità abitative all’interno del paese, in modo da incentivare l’economia locale. Bisos è anche un esempio di architettura eco sostenibile: per il recupero della casa, infatti, sono state usate tecniche e materiali ecologici che hanno reso l’edificio un luogo bello, funzionale e con elevate prestazioni di comfort conservando, nello stesso tempo, le testimonianze del suo passaggio nella storia.

L’attenzione verso le tematiche ambientali del territorio in cui si trova la struttura si concretizza, oltre che nel garantire il benessere degli ospiti, anche nel proporre prodotti eno gastronomici che provengono dall’area circostante. Una scelta virtuosa che permette di far conoscere meglio ai visitatori la cultura e le tradizioni culinarie locali, anche tramite la proposta di laboratori del gusto. Bisos mantiene l’architettura di una casa signorile tradizionale, sia nella struttura che nella scelta degli arredi e delle suppellettili, la cui realizzazione ha coinvolto numerosi artigiani locali. Le camere, sei in totale (più una per i disabili), hanno bellissimi pavimenti originali e soffitti con volte a vela o affrescati. La classe energetica elevatissima garantisce un alto livello di comfort ed è dovuta alla coibentazione con fibra di legno; agli intonaci in calce e pitturati con tinte naturali; alle finestre in legno provviste di vetri che impediscono il surriscaldamento; all’impianto termico che trasmette il caldo e il freddo attraverso il pavimento, il soffitto e le pareti. L’aria interna è

ricambiata 24/24 con il controllo dell’umidità relativa; i bagni hanno rubinetti a risparmio idrico per consumare pochissima acqua; le pulizie vengono fatte con l’uso di detersivi naturali. Per l’illuminazione vengono utilizzate solo lampadine a Led e l’impianto è dotato di sensori per lo spegnimento automatico; a breve quasi tutta l’energia necessaria sarà prodotta da un impianto fotovoltaico sul tetto.

L’inaugurazione si terrà sabato 23 marzo alle 17 con una presentazione aperta a tutti presso il

Museo palazzo Atzori a Paulilatino. Sarà poi possibile visitare la struttura.

Libro degli ospiti

Lascia un commento

Servizi

  • Aria condizionata
  • Asciugacapelli
  • Internet Wi-Fi
  • Tv

Siamo spiacenti, non ci sono ancora valutazioni su questa struttura.

Bisos Ospitalità diffusa ecosostenibile


Narratore del luogo

Sezione del sito in fase di allestimento

Narratore del luogo

Sezione del sito in fase di allestimento

Video Youtube

Spiacenti non ci sono video da mostrare per la struttura di interesse


Informazioni

Non sono presenti offerte o eventi in questo periodo. Contatta direttamente l'albergo per avere maggiori informazioni, Grazie.